FAQ

Di seguito rispondiamo ad alcune domande ricorrenti che riceviamo giornalmente dai posatori e che riteniamo possano facilitare la posa del Canaletto.

COME E’ NATA L’IDEA “CANALETTO”? 
L’idea Canaletto è il risultato di anni di ricerca dedicati alla realizzazione di un sistema che fosse in grado di garantire le caratteristiche più importanti per il controsoffitto. La nostra gamma di soluzioni è nata dall’esperienza e dalle esigenze del nostro attuale Responsabile Tecnico (ex Artigiano titolare d’impresa) nel rispondere a tutte le problematiche riscontrate durante specifiche realizzazioni. Problematiche che ancora oggi caratterizzano la realizzazione di un controsoffitto a regola d’arte. 
Il CANALETTO: 
ALLINEA IL CONTROSOFFITTO SU PARETI CON INTONACO ONDULATO; 
DONA ELEVATA QUALITA’ ESTETICA AL CONTROSOFFITTO; 
CONSENTE L’INSTALLAZIONE DI CORPI ILLUMINANTI (LED, FARETTI ECC). GARANTISCE L’ELASTICITA’ DELLA GIUNZIONE PARETECONTROSOFFITTO ATTENUANDO I CARICHI STRUTTURALI; 
OFFRE UN’AZIONE TERMO-ACUSTICA; 
RISULTA AGEVOLE NELLA POSA IN OPERA. 

Spinti da queste esigenze, la società Canaletto S.r.l., con sede in Altamura, ha avviato la produzione industriale con l’ausilio di tecnologie avanzate e, unitamente alla collaborazione di diverse figure professionali, è in grado di operare su tutto il territorio nazionale. Oggi la Società Canaletto S.r.l. possiede una struttura aziendale che opera nell’ottica della Partnership. La nostra filosofia è: Professionalità, Lavoro di Squadra, Esperienza e Competenza. 

PERCHE’ PRENDERE IN CONSIDERAZIONE IL SISTEMA CANALETTO? 
Da sempre il titolare d’impresa che opera nel settore delle finiture d’interni è alla ricerca di prodotti che esaltino la sua immagine di azienda e che siano di comoda applicazione anche nella realizzazione di strutture particolari e complesse in modo da garantire tempistiche ridotte ed un’adeguata remunerazione delle attività svolte. Queste sono osservazioni fondamentali, che tutte le aziende artigiane mettono in atto per essere competitive e dinamiche sul mercato visto gli elevati costi della manodopera che gravano soprattutto sulle piccole e medie imprese. Il sistema Canaletto racchiude quelle caratteristiche che sono tipiche di un prodotto di elevata qualità: facile nella lavorazione, comodo nell’applicazione, buona tenuta del giunto, finitura estetica elevata. Ecco perché il sistema Canaletto merita l’attenzione da parte di tutti gli operatori del settore responsabili delle finiture d’interni. 

PERCHE’ INTEGRARE CANALETTO IN UN CONTROSOFFITTO? 
Se osserviamo con attenzione l’accostamento alla parete di alcuni controsoffitti, sia a struttura modulare che in cartongesso, notiamo molte spiacevoli imperfezioni non sempre rimediabili nonostante il lavoro sia stato effettuato da artigiani preparati poiché si tratta pur sempre di lavori effettuati manualmente. Prendendo in esame il controsoffitto a struttura modulare, notiamo che il perimetrale applicato alla parete è sgradevole alla vista a causa della fessurazione imperfetta dovuta all’ondulazione della parete o dell’intonaco. Ciò grava pesantemente sull’estetica del controsoffitto e, di conseguenza, dell’ambiente. Nel caso di controsoffitto in cartongesso, notiamo altre imperfezioni come: un impreciso spigolo di giunzione tra controsoffitto e parete, soprattutto se la parete è di un colore più scuro rispetto al controsoffitto; lo scuretto perimetrale, realizzato con le tecniche attuali, segue tutte le imperfezioni della parete; il distacco dell’intonaco nella zona adiacente alla giunzione tra il controsoffitto e la parete. Questi inconvenienti si riscontrano a causa della mancanza di un profilo perimetrale che disaccoppi i movimenti delle due strutture, che corregga e perfezioni l’accostamento del controsoffitto alla parete. 

QUALI SONO I VANTAGGI ? 
Se si analizzano i tempi di posa dei due controsoffitti, di cui uno realizzato in maniera tradizionale con la guida perimetrale a “U” direttamente fissata sulla parete, stuccando e rinforzando lo spigolo con carta microforata (con tutte le difficoltà che si incontrano nel compiere questa tipo di operazione) e l’altro controsoffitto con l’aggiunta del sistema Canaletto, si evince che il tempo impiegato per la realizzazione di un controsoffitto tradizionale è nettamente superiore a quello impiegato per un controsoffitto realizzato con l’utilizzo del Canaletto. Anche in questi termini il sistema Canaletto si pone come risposta efficace a tutte le domande del mercato dei sistemi costruttivi a secco

DA QUALE MATERIALE E’ COMPOSTO IL CANALETTO? 
Canaletto è composto da un materiale denominato MDF IDROFUGO “Medium Density Fiberboard “ . 

PERCHE’ LA SCELTA DELL’MDF IDROFUGO? 
Dopo aver attuato un’accurata ricerca e un’attenta analisi dei molti materiali oggi a disposizione per realizzare il profilo denominato Canaletto, quello che ha ottenuto i migliori risultati, superando i test sia fisici che meccanici effettuati in laboratorio, è stato l’MDF IDROFUGO. 

L’MDF IDROFUGO DEL CANALETTO PUO’ ESSERE VERNICIATO? 
Questo materiale si presta benissimo a questo tipo di lavorazione, basti pensare che i produttori di porte, cornici e battiscopa ne fanno uso frequente per ottenere ottimi risultati sulle finiture laccate. Anche il Canaletto, nella parte interna, è rifinito con un fondo monocomponente all’acqua di colore bianco in modo da dare la possibilità, dopo aver eseguito la corretta preparazione della controsoffittatura, di rifinirlo con qualsiasi tipo di idropittura. 

LE CARATTERISTICHE DELL’MDF IDROFUGO VARIANO NEL TEMPO? 
Dato che l’MDF IDROFUGO è composto da resine che lo rendono resistente all’umidità, anche sottoponendolo a sollecitazioni termiche resta molto resistente e le caratteristiche sono molto stabili nel tempo. 

L’MDF IDROFUGO SI PRESTA BENE AL FISSAGGIO DEGLI ELEMENTI ? 
Il Canaletto è stato progettato in MDF perché offre la possibilità di accostare e rifinire il controsoffitto in maniera efficace e, da test ottenuti in laboratorio, è risultato molto affidabile per il collegamento di componenti mediante viti autofilettanti. Infatti, solitamente, la realizzazione di una controsoffittatura comporta il fissaggio di elementi quali l’orditura metallica formata dal perimetrale a U che accoglie i montanti a C necessari per la sospensione. Lo spessore dell’MDF pari a 16 mm è stato scelto perché, oltre a dare robustezza al profilo, permette di effettuare tutte le lavorazioni e i fissaggi nella parte esterna del Canaletto rendendo l’applicazione comoda e veloce da parte del posatore. 

QUALI ATTREZZATURE SERVONO PER APPLICARE IL CANALETTO ? 
Per l’applicazione del Canaletto, oltre alle attrezzature di base generalmente a disposizione di un posatore di elementi in cartongesso (trapano, avvitatore, livella laser e piccoli utensili), occorre disporre di una piccola troncatrice per tranciare il profilo a seconda delle proprie esigenze. Il minimo investimento sostenuto per l’acquisto di questa attrezzatura assicura un’accurata realizzazione degli spigoli e angoli perfettamente a 45°; dettagli molto spesso oggetto di contestazione nella realizzazione di un controsoffitto. 

PERCHE’ USARE IL KIT DI MONTAGGIO? 
Da test di resistenza effettuati in laboratorio è risultato che l’utilizzo del kit di montaggio del profilo Canaletto è una condizione necessaria per ottenere la massima affidabilità in tenuta ed elasticità e garantisce il corretto posizionamento alla parete. Il kit di montaggio contiene accessori quali: 
- squadretti che posizionano il Canaletto perfettamente a squadro alla parete; 
- piastre di giunzione che facilitano la corretta continuità del profilo; 
- viti a misura calibrata che non arrecano danno nella parte a vista del Canaletto e perforano perfettamente sia l’mdf che l’orditura metallica da mm 0,6 senza molta difficoltà; 
- tasselli universali utili per il fissaggio sia nei supporti pieni che nei supporti vuoti. 
Il contenuto del kit di montaggio copre il fabbisogno per l’applicazione di un’intera confezione di ogni articolo Canaletto. Questo facilita la gestione logistica sia del rivenditore che dell’applicatore evitando, inoltre, un ulteriore dispendio di materiale in cantiere. 

A CHE INTERASSE BISOGNA FISSARE GLI SQUADRETTI? 
La lunghezza di tutti gli articoli del profilo Canaletto sono di mm 1.850. Il fissaggio standard prevede di posizionare n. 5 squadretti metallici su tale lunghezza fissandoli con viti a partire da circa 40/50 mm dall’astremità e proseguendo con i successivi squadretti ad un interasse di circa 400 mm. 

SE LA PARETE PRESENTA DELLE IMPERFEZIONI SI PUO’ APPLICARE CANALETTO? 
Un’altra caratteristica importante del CANALETTO è quella di allineare la giunzione del controsoffitto alla parete anche in presenza di intonaco ondulato. Agendo sulla vite del tassello, inserito nello squadretto, è possibile regolare con cura l’accostamento alla parete. 

A COSA SERVE LA FRESATURA LATERALE DEL CANALETTO? 
Nella parte esterna del Canaletto è presente una fresatura millimetrica, trattata con uno specifico aggrappante, che comporta due vantaggi: permette all’applicatore di usarla come riferimento per il fissaggio del perimetrale a U e crea un “letto” di stucco tra il Canaletto e il cartongesso facilitandone l’applicazione della carta microforata. 

COME VA TRATTATO IL GIUNTO TRA IL CANALETTO E IL CARTONGESSO? 
IL trattamento del giunto va eseguito semplicemente con la stessa tecnica che l’artigiano adopera con tutti i giunti dei pannelli in cartongesso. Molti applicatori adoperano la rete e non la carta microforata per comodità e velocità di posa in opera. Tuttavia, in seguito ai test effettuati, è risultato che la carta microforata ha resistito a tensioni più consistenti. Va sottolineato che lo stucco per il trattamento del giunto può essere di marca diversa purché sia uno stucco a presa, colloso e a basso ritiro, pur considerando che, attualmente, tutti i più importanti produttori al mondo di lastre in gesso rivestito offrono stucchi di altissima qualità. 

COME SI EFFETUA LA STUCCATURA TRA IL CANALETTO E LA PARETE? 
La stuccatura tra il canaletto e la parete si esegue semplicemente utilizzando materiali abbastanza elastici, quali silicone acrilico o stucco leggero. Tale applicazione va effettuata anche quando si opta per la posa in cui è previsto l’utilizzo, tra il Canaletto e la parete, del nastro biadesivo da mm.4 per dare una maggiore elasticità al controsoffitto. 

IL SITEMA CANALETTO E’ UNO STANDARD? 
Assolutamente si, il sistema Canaletto è stato progettato, anche, per sincronizzare il lavoro dei designer, progettisti, artigiani e rivenditori.